Zona Iblea

Sulle Orme di San Corrado: Interclub Rotaract Noto Terra Di Eloro e Siracusa Ortigia

 Domenica 3 Marzo, nel giorno della celebrazione dell’ottava di San Corrado, i Rotaract Club Noto Terra di Eloro e Siracusa Ortigia si sono dati appuntamento presso l’eremo di San Corrado per intraprendere un incantevole percorso immerso nella natura e che rievoca gran parte del sentiero utilizzato dal patrono per raggiungere Noto Antica.

L’attività ha dato seguito alla visita dei luoghi di Santa Lucia, svoltasi a Dicembre durante la settimana di celebrazione della patrona di Siracusa.
Dopo aver visitato il luogo in cui sorge la Chiesa di San Corrado Fuori le Mura, al cui interno vi è la grotta in cui il Santo si ritrovava a pregare e dove morì, è stato intrapreso un cammino di più di 5 chilometri nel corso dei quali si sono potute ammirare gran parte delle bellezze del Val di Noto, attraversando fiumi, verdi campi e luoghi di aperta ed incontaminata campagna.
A fare da cornice a questa piacevole e divertente giornata primaverile c’è stata una forte partecipazione, che ha potuto apprezzare la chiara e disponibile guida della Archeologa Dott.ssa Laura Falesi, esperta dei luoghi ed in grado di condurre il gruppo fino alla Chiesa di Santa Maria Scala del Paradiso.
Questa attività dal forte valore storico-culturale ha consentito di conoscere la vita di San Corrado ed i luoghi dallo stesso vissuti come eremita, caratterizzati da splendidi paesaggi naturalistici in cui si estendono sentieri secolari di fondamentale importanza per la memoria di questa terra.
Al termine dell’evento i due club hanno suggellato la costituzione del “club contatto”, per il costante rapporto di collaborazione reciproca mostrato nel corso dell’anno sociale con i due interclub a sostegno dei rispettivi progetti aventi ad oggetto la stessa tematica, ovvero quella di aiuto ai bambini.
Il successo dell’attività ha, inoltre, consentito di destinare parte del ricavato al progetto distrettuale Lab2110.
LORENZO DI MARI