Zona Persefone

Mostra DONNE NEL SEGNO: Il Rotaract Club Nicosia contro la violenza sulle donne

 La Chiesa di San Vincenzo Ferreri, perla all’interno del quartiere di Santa Maria Maggiore, ha ospitato l’interessante iniziativa del Rotaract club di Nicosia per sensibilizzare la popolazione in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Sappiamo bene come, purtroppo, la cronaca nera offre non di rado esempi di violenza domestica, violenza sulle fidanzate, compagne e mogli, fino a poter sfociare nel femminicidio. Una vera e propria piaga della nostra società. Ma come i peccati della fede cristiana, la violenza e quindi il femminicidio non si esplica soltanto nell’atto obbrobrioso in sé. È violenza sulla donna anche la disparità tra i sessi. È violenza la poligamia. È violenza la sottomissione della donna all’uomo. Purtroppo, ancora oggi, si sente parlare di donna oggetto. Come un essere che per natura è sottomesso all’uomo. Ancora oggi diversi credi, l’Islam fra tutti, calpesta pesantemente la dignità della donna. Ma, nonostante tutto, la forza femminile supera tutte le barriere e diventa prorompente, dimostrando che la donna è un essere umano eccezionale.La mostra curata dai ragazzi del Rotaract offre infatti esempi positivi di donne che, nella storia, si sono distinte. Da Grazia Deledda a Eva Peròn, Saffo, Boudicca, Giovanna D’Arco. Ma anche, tornando all’Islam e abbracciando la cronaca odierna, Asia Bibi.
“Donne nel segno”, questo il titolo della mostra. Una mostra che non si è completata attraverso la semplice visione dell’immagine, ma con un vero e proprio percorso musicale e interpretativo attraverso il canto e la recitazione. Da segnalare, infatti, la toccante e meravigliosa interpretazione di un monologo sulla violenza sulle donne a cura di Rossella Di Paola e le voci possenti di Flavia Scellato e Miriana Lo Papa che hanno allietato il pubblico presente.
 
Alain Calò