Zona Aetna

Grande affluenza a “Pizza con delitto”, serata a sostegno delle donne vittima di violenza

Successo oltre ogni aspettativa per “Pizza con delitto”, primo evento di raccolta fondi del nuovo anno sociale, svoltosi domenica 8 settembre, a Catania, presso l’abitazione del tesoriere Francesco Andronico.
Presenti, tra gli altri, il Presidente del Rotary club padrino, Giacomo Cracchiolo, la Delegata della Zona Aetna, Nancy Cannizzo, e Gaetano Brunetti Baldi, vicepresidente del Club gemello “Siracusa Monti Climiti”, nonché delegato del Distretto al progetto nazionale “Apriamo con Voi”.
Dopo un ricco aperitivo di benvenuto, agli ospiti – tra cui diversi esterni – è stata proposta una variegata selezione di pizze, rigorosamente a pasta soffice e spessa, secondo la tradizionale ricetta catanese. In questo modo, il Club ha voluto approfittare dell’occasione per dare un sostegno concreto all’economia del territorio, valorizzandone, al contempo, le eccellenze gastronomiche.
Il momento centrale, tuttavia, è stato quello del “delitto”. Ai partecipanti è stato chiesto di immedesimarsi negli abitanti di una città flagellata da continui omicidi di mafia: l’unica speranza era che gli “investigatori” riuscissero a scoprire e far condannare tutti gli “assassini”, prima che questi riuscissero ad eliminare, una dopo l’altra, tutte le persone oneste. Il gioco ha dato un tocco di colore in più alla serata, che si è svolta in un’atmosfera allegra, con qualche punta di sana goliardia, rinsaldando così vecchie amicizie e creandone di nuove.
Al termine, prima della tradizionale foto di gruppo, il Presidente ha ringraziato il Presidente del Rotary e la Delegata di Zona per il loro personale contributo alla raccolta fondi e la loro costante vicinanza, omaggiando ciascuno di essi con il
gagliardetto del Club.
Le offerte saranno utilizzate per comprare generi alimentari di prima necessità,
destinati agli ospiti di una casa-rifugio catanese che accoglie donne vittime di violenza
domestica, insieme ai loro figli minori. In questi anni, infatti, la struttura si è retta
principalmente su fondi comunali; fondi che, ormai da diversi mesi, sono sempre più
scarsi, a fronte di un fenomeno sociale (la violenza di genere) purtroppo quanto mai
attuale.
Una prima tranche di aiuti, comprendente anche pasta e prodotti per l’infanzia, è
già stata acquistata; la relativa consegna avverrà nei prossimi giorni, appena saranno
esperite le ultime formalità contabili e burocratiche.
Al termine, il presidente Cesare Scalia ha espresso viva soddisfazione: «Il limite
massimo dei partecipanti, come fissato, all’inizio, per mere esigenze organizzative, è
stato ampiamente derogato e, malgrado ciò, non siamo riusciti ad accogliere tutti gli
amici che chiedevano di unirsi a noi: ci dispiace, naturalmente, ma ci incoraggia anche
a pensare in grande, a nuovi eventi di raccolta fondi con cui, sono certo, avremo
occasione di farci perdonare!
«Un sincero ringraziamento – ha aggiunto – va al mio omologo rotariano, Giacomo
Cracchiolo, e alla DZ Nancy Cannizzo: il Rotary padrino, da una parte, e il Distretto
Rotaract, dall’altra, sono stati da sempre due stelle polari per il nostro Club e lo
saranno ancor di più durante il mio mandato. Anche per questo motivo – ha concluso
Scalia – sono molto contento del clima costruttivo e sereno in cui si è svolto l’incontro
col Governatore, lo scorso 28 agosto, ed anche del significativo contributo che siamo
riusciti a dare, in termini di fondi raccolti, allo “Aetna White Party” di qualche giorno addietro. Perché fare service a volte è faticoso ma è sempre bello, e farlo insieme, ormai lo sappiamo, lo è ancora di più!».

Ignazio Spadaro