Zona Iblea

Fiera del dolce e campagna di sensibilizzazione per uso alcool tra i giovani: Rotary,Rotaract e Interact Augusta

 Un giorno di ordinario servizio rotariano. Così giorno 8 dicembre ha visto la realizzazione in Piazza Duomo di due importanti iniziative che hanno coinvolto il Rotary, il Rotaract e l’Interact di Augusta sin dalla mattina con la tradizionale “Fiera del Dolce” con i cui i ragazzi del club giovanili hanno raccolto fondi per due importanti progetti, relativi alla ‘Malala foundation - restituire ciò che guerra, povertà e discriminazione hanno portato via‘ sostenuto dall’Interact, guidato da Vanessa Strazzulla,  mentre il Rotaract, con il presidente Maria Paola Pinacchi,  ha deciso invece di destinare il ricavato all’acquisto di doni natalizi per i bambini della casa famiglia `Talita Kum’ della chiesa S. Lucia ad Augusta. All’iniziativa dei club giovanili, a cui era presente la IRD Maria Virginia Pitari, hanno partecipato anche vari soci rotariani, che non hanno fatto mancare il loro supporto ai nostri ragazzi. Presente anche Gaetano Valastro, presidente della commissione distrettuale per l’Interact.

La giornata è proseguita con la predisposizione di un punto mobile di controllo per il tasso alcolemico alle ore 23 in Piazza Duomo. Il Rotary, tramite il suo delegato per i club giovanili Francesco Messina, insieme alla IRD Maria Virginia Pitari, al Rotaract e all’Interact e in collaborazione con alcune attività commerciali molto frequentate durante la movida serale, particolarmente sensibili sulle problematiche relative al consumo degli alcolici tra i ragazzi, ha realizzato una campagna di informazione su l’uso responsabile di alcolici prima di mettersi alla guida di un veicolo, invitando i presenti durante la serata a sottoporsi volontariamente ad un semplice controllo gratuito.
L’attività di servizio, alla quale ha partecipato anche Gianpaolo Monaca quale assistente del governatore dell’anno rotariano 2018-2019, Titta Sallemi, rientra tra quelle previste dal progetto “Un soffio per la vita“ promosso dal distretto Rotary 2110 Sicilia e Malta. Sorprendente la partecipazione di varie decine di volontari che si sono sottoposti al test e che hanno mostrato di apprezzare l’idea che un piccolo gesto sia davvero utile per evitare di correre rischi per se e per gli altri.