Zona Aetna

Cambio della guardia al vertice del Rotaract Catania Etna Centenario

Si è svolto lo scorso 29 giugno,nella prestigiosa location del Grand Hotel “Baia Verde” di Catania, la tradizionale Cerimonia di Passaggio della Campana, nel corso della quale sono stati ufficializzati i nomi di coloro che guideranno il Rotaract Club Catania Etna Centenario per tutto l’anno sociale 2018/2019. Il nuovo Presidente è Andrea Olivo, 29 anni, co-fondatore del Club, il quale ha scelto di mantenere il motto “Melior de cinere surgo”, ripreso dalla storica Porta Ferdinandea a Catania. Ad affiancarlo un Consiglio direttivo composto da otto membri: Italo Panella, vicepresidente; Maria Novella Bonfiglio e Ignazio Spadaro, segretari; Francesca Dolej, prefetto; Cesare Scalia, tesoriere; Marco Iuppa e Giada Pecora, consiglieri. La cerimonia si è svolta congiuntamente al Rotary Club Padrino, che ha visto avvicendarsi Giacomo Vitale al Presidente uscente Jolanda Medina Diaz. Presenti, tra gli altri, la Componente della Commissione distrettuale Rotary per il Rotaract, Francesca Leotta; il Rappresentante Distrettuale, Pasquale Pillitteri; la Delegata della Zona Aetna, Luciana Calà Campana; la Delegata di Zona incoming, Federica Sciara; il Past-Rappresentante Distrettuale, nonché socio onorario del Club, Mattia Branciforti. Dopo la proiezione di un video sulle iniziative realizzate nel corso dell’anno sociale 2017/2018 e la consegna di alcuni omaggi ai membri del Direttivo uscente ed al Responsabile Stampa e comunicazione, ha preso la parola il nuovo Presidente per un saluto e per illustrare il proprio progetto annuale. Esso vedrà come partner privilegiato l’associazione catanese “Don Bosco 2000” - ONLUS, impegnata da moltianni nell’accoglienza, nell’educazione e nell’integrazione socio-lavorativa dei minori stranieri non accompagnati, vittime dei trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo.Per il quinto anno consecutivo, grazie anche alla consueta collaborazione di padre Miguel Cavalle, il Club si farà carico inoltre del mantenimento e dell’istruzione di un bambino indiano, la cui famiglia versi in condizioni di indigenza. Il Presidente ha, infine, consegnato un piccolo omaggio alla sua predecessora,ringraziandola per l’ottimo lavoro svolto e per aver accettato di continuare a fare service in prima linea anche all’interno del nuovo Consiglio direttivo. Durante la serata, il Club ha salutato l’ingresso, quali nuovi soci, di Ginevra Bonafede, studentessa di Giurisprudenza ed allieva ordinaria della Scuola superioredi Catania; di Stefano Di Giacomo, avvocato; di Laura Lorefice, praticante avvocato, attiva già da quasi un anno in molte delle iniziative promosse dal Club. Alla Segretaria uscente e co-fondatrice del Club, Laura Tornitore, è stata invece consegnata la targa di socio onorario. «La scelta di condividere un momento tanto intenso, quale è appunto il Passaggio della Campana, mi ha trovato subito entusiasta, perché emblematica dell’impronta che vorrò imprimere a tutto il mio mandato», ha dichiarato a margine il Presidente Olivo. «Come ho detto in più occasioni al mio omologo ed amico, Giacomo Vitale, e come ho tenuto a ribadire anche durante il mio discorso di insediamento, è importante che i nostri Club continuino ad operare in una sempre più stretta sinergia. Questa sarà una delle mie, anzi, delle nostre priorità, nella consapevolezza che l’entusiasmo giovanile proprio di noi rotaractiani e la più lunga esperienza nel service, che è naturale appannaggio dei rotariani, possono costituire, insieme, il mix concreto miglioramento della società». 

Ignazio Spadaro