Comunicazioni R.R.D. e Segreteria Distrettuale

terremoto in Centro Italia - indicazioni per un corretto aiuto

 Distretto Rotaract 2110 Sicilia e Malta

 

Aiuto mirato, non confusione: un po' di tempo per fare la differenza.

 

 

Al momento le vittime del terribile terremoto di ieri notte sono circa 250, secondo stime del Dipartimento della Protezione Civile: altrettanti sono tutt’ora ricoverati negli ospedali vicini per ricevere cure e la terra continua a tremare, alimentando ancora quell’incubo indescrivibile che è la situazione di un terremotato: stamane, alle 5.17 una nuova violenta scossa di Magnitudo 4,5 Richter è stata avvertita nelle Regioni centrali dell’Italia.

 

Ad oggi la situazione è quella paragonabile ad uno scenario di guerra: case, infrastrutture, persino ospedali e caserme, sono ridotti ad un cumulo di macerie, tanto che nelle zone colpite, in attesa degli ospedali da campo, si sono effettuate medicazioni per strada, improvvisando corsie d’ospedale nelle strade.

 

Come sempre, in questi casi, la macchina solidale del Rotaract si è subito attivata: da ieri mattina, il nostro Distretto è in contatto con gli amici del Club di Rieti e con tutto il distretto 2090 per ricevere le richieste di aiuto: non sono mancati, infatti, disponibilità da parte dei soci del nostro distretto, di partire per le zone colpite per fornire aiuto volontario di ogni tipo.

 

Naturalmente, cosi come tutte le richieste pervenute da tutti gli altri distretti italiani, siamo stati subito fermati, e come ha scritto l’ RD del distretto 2090 Chiara Greci in una nota pubblicata ieri “Siamo invitati a non prendere iniziative autonome ed isolate, in quanto la macchina emergenziale istituzionale è già ampiamente in azione, per cui ogni nostra azione ora potrebbe essere solo di intralcio.”

 

Al momento, perciò, possiamo solo procedere ad una massiccia raccolta di fondi e di materiale che lo stesso Club di Rieti, contattato ieri mattina, ci ha chiesto, raccomandando di rispettare le richieste poichè ogni aiuto superfluo si tramuterebbe in superfluo. 

Di seguito le richieste:

 

  • Anche una piccola donazione può fare la differenza in questo momento di prima emergenza. La donazione verrà utilizzata dal Rotaract Club di Rieti per l’acquisto diretto di beni:

IBAN: IT 98 U 083271 1460 000000000 3217

INTESTATO A: Rotaract Club di Rieti

CAUSALE: Sisma Amatrice, Accumoli, Rieti

 

  • Nell’ ipotesi di invio di materiale diretto, potete inviare queste tipologie di materiale, al seguente indirizzo:

Focos Iannello s.r.l.

Via Salaria per l’ Aquila 145

02100 Rieti (RI)

 

ACQUA, MATERIALI DI PRIMO SOCCORSO, MEDICINALI, ALIMENTI NON DEPERIBILI, PILE, COPERTE E VESTIARIO, MATERIALI DA IMBALLAGGIO.

Nello specifico, stamane, l’ RD del distretto 2080 Federica Vizzoli, ha comunicato che la Protezione Civile ha diramato l’elenco dei beni specifici che si richiedono, nello specifico:

  • Beni per l’igiene
  • Cibo di prima necessità (pasta, scatolame, latte) a lunga scadenza
  • Medicinali di categoria A

Il Distretto 2110 esprime massima vicinanza alle popolazioni colpite e consiglia ai club di effetturare un solo bonifico a nome del Distretto. Pertanto, si invitano i DZ e i Presidenti a coordinarsi con il Tesoriere Distrettuale per raccogliere tutte le quote.

 

 

25 Agosto 2016.

Articolo redatto dalla Commissione Comunicazione del Distretto 2110 Sicilia - Malta

Condividi su: